www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Le avventure dello Zar Loris, il Diabolico

5. Uno Zar per la tutela della nostra salute

Lo Zar Loris è stato nominato, tempo fa, Presidente della Conferenza dei Sindaci dell'Asl n° 11.
La Conferenza deiu Sindaci, con lo Zar in testa, ha avuto un incontro con il Direttore generale, Lidia D'Alessio.
Lo Zar ha rilevato che la Conferenza assume un ruolo rilevante per le problematiche della salute nel comprensorio.
Lo Zar ha poi detto che ogni atto aziendale assunto dall'Asl 11 deve essere mandato preventivamente alla Conferenza dei Sindaci. Uno Zar attivo, quindi e determinato.
Lo Zar ha sottolineato il suo ruolo di garante della salute pubblica ed ha avanzato alcune sue richieste all'Asl 11: a) integrazione socio-sanitaria; b) utilizzazione delle strutture aziendali comprese quelle rese disponibili dai sindaci stessi ed ancora non aperte; c) assistenza domicilare integrata; d) attivazione guardia medica turistica e potenziamento di quelle già esistenti; e) razionalizzazione delle attività specialistiche presso i comuni più disagiati.
Che bravo, questo Zar!! Meno male che è LUI il Presidente della Conferenza dei Sindaci, se no tutte queste proposte chi le avrebbe mai fatte?
Ma il caldo afoso e umido di questa estate deve aver minato la capacità di memoria dello Zar Loris. Egli non si ricorda (ma potrebbe anche far finta di non ricordare) che è da anni che ha promesso la guardia medica a Montebello centro e l'apertura della struttura Asl a Fossato. Diavolo d'uno Zar.... Che figura Diabolica!!!! Cento ne pensa e nessuna ne fa!!!!
Per venirlgli incontro gli facciamo vedere, nella foto pubblicata, in che condizioni ha lasciato la struttura di Fossato, dove si aggirano indisturbate le serpi. Così si ricorderà (speriamo) delle favole raccontate alla gente e alla stampa.
Altro che potenziamento delle guardie mediche.....
Altro che attività specialistiche nelle zone disagiate...
Altro che fatti...
Solo chiacchiere....
Soltanto parole! Non sono altro che parole, come cantava Nico dei Gabbiani!
Prenda esempio del suo collega Zar di Bova, che ha attuato un servizio di autoambulanza per il periodo estivo, con l'istituzione di una sede della Croce Rossa a Bova Superiore.
Quello sì che è uno Zar che tutela la salute delle zone disagiate....
D'altra parte c'è Zar (reale) e Zar (copia dell'originale)

Etichette: , ,

postato da Miguel Cervantes; alle 9:01 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home