www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Senso unico senza senso

"Voglio trovare un senso a tante cose, anche se tante cose un senso non ce l'ha". Recita così il refrain di una bellissima e significativa canzone portata al successo dal grande Vasco Rossi. Ma per la verità, tale filosofia di vita si deve applicare nel nostro misero contesto, a molte decisioni adottate dalla giunta Nisi. Dopo il trasferimento frettoloso nel nuovo plesso, oggi ci viene difficile trovare una spiegazione ad una altra delibera della G.M. di Montebello. Durante il periodo estivo gli amministratori si sono inventati il senso unico sulla via nazionale di Saline, con la motivazione che, visto l'aumento notevole dei flussi turistici, vi era la necessità di decongestionare il traffico lungo la più importante arteria del comune. La motivazione per quanto discutibile (ma dove sono stati i turisti a Saline questa estate?) poteva essere comunque compresa e accettata sia pur con le dovute riserve. Finita l'estate e smontati i palchi dell' estate salinese, dopo che si sono svuotate le strade dai villeggianti, ci aspettavamo che i solerti operai comunali rimuovessero i cartelli dai divieti e dai sensi unici. Con grande stupore degli abitanti e lo sconforto dei commercianti di questa frazione, ciò non è avvenuto perché pare sia intenzione da parte dell'Amministrazione Comunale di continuare la sperimentazione anche per il periodo autunnale ed invernale. Ora non sappiamo cosa stia studiando la Giunta Municipale per attirare i turisti in inverno e aumentare la popolazione presente, ma riteniamo che non abbia alcun significato tenere questa situazione che è fonte di pericoli da una parte e di disagi dall'altra in questi periodi con i soli residenti che si servono delle strade comunali. Infatti sono molti gli automobilisti trasgressori (tra cui parecchi consiglieri comunali) che approfittando del fatto che i controlli sono pressoché nulli, (il corpo dei vigili urbani,ridotto a poche unità lavorative espleta il servizio fino alle ore 14.00) mettono a repentaglio transitando impuniti in senso contrario, l'incolumità di coloro che rispettano la nuova segnaletica;solo per casi fortuiti si sono evitati incidenti stradali seri. D'altra parte, notevoli sono i disagi che ricadono sugli abitanti che per raggiungere i negozi ubicati al centro, devono fare le gimcane tra le viuzze del paese. Tutto questo spinge gli automobilisti per le necessità giornaliere a servirsi fuori paese, dal caffè mattutino,ai giornali per finire alla spesa,con grave nocumento dei commercianti che hanno visto crollare gli incassi nel mese di settembre. Alcuni commercianti hanno esposto le proprie ragioni al Sindaco che pare abbia confermato di non voler sospendere il provvedimento che per come si sta adottando,pare abbia solo finalità punitive. Ma è difficile capire che tale situazione non è più sostenibile e che bisogna ricorrere ai ripari ripristinando la normale viabilità? Tale provvedimento che sta provocando notevoli malumori tra la popolazione, è malvisto da gran parte dei cittadini di Saline,con l'esclusione forse dei consiglieri comunali di opposizione, che evidentemente, dato il perdurante silenzio sulla questione, lo condividono. Speriamo che il Sindaco si renda conto che in questo periodo, il senso unico a Saline poiché crea solo disagi ed è fonte di pericolo, è senza.... senso.
Comunicato stampa di Paolo Roberto Mallamaci

Etichette: ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 3:26 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home