www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



NO alla centrale a carbone di Saline nella Conferenza dei Servizi di Roma

La Regione Calabria può fermare l'iter per la costruzione della centrale con una delibera di giunta
E' questo il responso consegnato alla Sei SpA dalla prima riunione della Conferenza dei servizi, tenutasi a Roma.
Il parere contrario, infatti, è stato unanime:
ha detto no il Governatore Agazio Loiero;
ha detto no il presidente della Provincia, Pino Morabito;
ha detto no il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Scopelliti;
hanno detto no i sindaci della fascia jonica.
Cosa accadrà adesso?
A spiegarlo è l’Assessore Regionale alle Attività Produttive, Francesco Sulla, che ha partecipato alla riunione di Roma: "Il presidente della Conferenza dei servizi ha spiegato che, per rendere efficace il no delle Istituzioni intervenute, la Giunta Regionale dovrà mettere nero su bianco con una delibera nel quale ribadisce il proprio parere negativo. Si tratta di un iter necessario che, comunque, sarebbe solo una prosecuzione del Piano Energetico Regionale del marzo del 2005 nel quale, tra gli altri punti, viene espresso il divieto assoluto su tutto il territorio regionale dell’utilizzo del carbone per alimentare centrali per la produzione di energia elettrica".
In pratica la Giunta regionale calabrese, con una delibera, può chiudere la partita.
"Il parere della Regione è infatti vincolante – conclude Sulla – dato che per l’ok al progetto serve condivisione d’intenti tra il ministero, con la Valutazione d’Impatto Ambientale, e, appunto, della regione interessata”.

Etichette: , ,

postato da Miguel Cervantes; alle 6:16 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home