www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Pugni sotto lo sguardo di Athena

Sarà la statua di “Athena Promachos”, la Dea Atena Combattente, posta sul molo del Lungomare “Falcomatà” di Reggio Calabria fin dal 1900, la prima spettatrice dell’evento pugilistico di lunedì 15 settembre che sarà organizzata dalla promoter Rosanna Conti Cavini. L’Anfiteatro di stile greco che la statua sorveglia, dedicato oggi a Ciccio Franco, si presta come palcoscenico da mozzare il fiato per una grande serata di boxe. Aggiungendoci l’ingresso gratuito voluto espressamente dal sindaco della città Giuseppe Scopelliti, e una probabile cornice di oltre cinquemila persone, ecco che gli ingredienti per una serata memorabile ci sono tutti. E’ un luogo magico, l’Arena dello Stretto, e i contendenti, i pugili, soprattutto il pupillo di casa Francesco Versaci dovranno dimostrare con i fatti di esserne degni. L’allenatore Giuseppe Fedele, maestro di Versaci all’Amaranto Boxe di Reggio presieduta da Francesco Pirrera, ci ha confidato che, dopo che nello stesso luogo furono organizzati dei campionati giovanili di boxe, il presidente federale Falcinelli, rimasto a bocca aperta per tale incredibile ambientazione, gli chiese di fare nello stesso luogo qualcosa d’importante, e per la città di Reggio il qualcosa d’importante è arrivato: lunedì prossimo uno dei suoi figli, appunto Versaci, affronterà il piemontese Maurizio Lovaglio per il vacante titolo italiano dei mediomassimi. A scaldare il pubblico, come novelli gladiatori, ci penderanno prima i dilettanti locali Angelo Trimboli, Graziano Calabrò e Mario Argento, quindi i professionisti della promoter internazionale Rosanna Conti Cavini, che organizza l’evento, Alfredo Natoli, Antonio De Vitis, Vincenzo Rossitto e Michele Di Rocco: scudieri di gran lusso per l’impresa cui è chiamato Francesco Versaci.

Beppe Fedele ci ha parlato della condizione fisico-atletica di Versaci e dell’attesa della città: “L’umore di Francesco e della città è altissimo. Ce ne siamo accorti alla conferenza stampa che si è tenuta in comune, con tutta l’amministrazione entusiasta per questo evento e lo stesso Sindaco che si è detto pronto a fare ancora di più nel caso Versaci vincesse lunedì e potesse poi combattere per qualcosa di ancora più importante del titolo italiano. Ma già per questo appuntamento l’attesa della città è grande, e lo sarà ancora di più quando annunceremo il match domenica allo stadio durante Reggina-Torino”. Ci informiamo sullo stato di forma del ragazzo, e Fedele si lascia andare: “La preparazione è stata curata in ogni minimo dettaglio. Addirittura un pool di persone è stata intorno a Francesco. Voglio ricordare il Maestro dello sport Saverio Neri, grande preparatore atletico che ha seguito passo dopo passo Versaci, il chinesiologo Gianni Quattrone, perfetto nel raccogliere i pezzi del ragazzo, alla sera, dopo due intense sedute di allenamento, quindi la dottoressa Bitto, dietologa che si è occupata personalmente di Francesco, già da dodici giorni è in peso, che gli ha studiato un regime alimentare talmente azzeccato che si può permettere di non fare nessun sacrificio, anzi di mangiare più e meglio del solito. Grande lavoro è stato fatto anche con gli sparring, Rosario Guglielmino, ragazzo di Fiumefreddo prossimo al passaggio tra i prof, Saro Presti e i nostri Angelo Trimboli e Graziano Calabrò. Non posso citare tutti quelli che hanno collaborato, perché sono davvero tanti. Sono sicuro che la cornice di pubblico sarà importante, anche perché non c’é solo Versaci ma anche grandissimi pugili, a iniziare dai dilettanti: Calabrò è campione italiano cadetto, è stato da poco convocato in nazionale, ha vinto tutti gli ultimi otto incontri, ben cinque per ko alla prima o seconda ripresa; Angelo Trimboli è ormai una sicurezza, ma attenzione anche a Mario Argento, che esordisce con la Amaranto Boxe. Per non dire poi di Alfredo Natoli, che alleno personalmente e che fa grandi sacrifici per questa attività”. Di Lovaglio che cosa conosce Fedele? “Abbiamo cercato delle sue immagini – dice il maestro reggino – ma senza fortuna. Siamo riusciti ad avere informazioni indirette da persone che lo conoscono, e che ce lo hanno descritto come un pugile difficile molto più di quanto non dica il suo record. E’ stato finalista della Coppa Italia e lo rispettiamo moltissimo. Certamente non lo sottovaluteremo”.

L’appuntamento di questo primo evento dopo la pausa estiva per la Boxe Rosanna Conti Cavini si annuncia quindi come elettrico. A vegliare sullo spettacolo addirittura una Dea Combattente... Diretta Raisport Più alle ore 22,30 circa.

Ufficio stampa Boxe Rosanna Conti Cavini

Etichette: , ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 5:27 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home