www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



II Circolo didattico Locri, successo per "Giocosport - Karate"

Ha riscosso un grandissimo successo il Progetto “A Scuola di Giocosport-KARATE”, promosso dal CONI e avviato a Locri presso l’innovativo 2° Circolo Didattico “T. Campanella” plesso “Cosimo Scarfò”, eccellentemente presieduto dalla Dirigente Scolastica Prof.ssa Agata ALAFACI .
Il corso iniziato il 20 Febbraio è terminato con una manifestazione finale svoltasi nella stessa palestra della Scuola il 22 Maggio; ad assistere all’evento tutti i genitori dei 40 “karateka” partecipanti i quali non si sono risparmiati in applausi per le prove dei loro cari ed hanno aspettato la fine della manifestazione per complimentarsi con la Dirigente Scolastica ed il Docente del CONI, Vincenzo URSINO.
Grazie alla lungimiranza del presidente del CONI provinciale di Reggio Calabria, professore Giovanni FILOCAMO, della dirigente ALAFACI e della componente dello staff tecnico del CONI la Prof.ssa Miranda De Agostino, la suddetta scuola di Locri si è avvalsa di un Docente dotato di curriculum invidiabile e di sicura eccellenza nel settore delle Arti Marziali. Infatti il Direttore Tecnico del CENTRO STUDI KARATE, Vincenzo URSINO, è Insegnate Tecnico della Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali con il grado di cintura nera 4° dan. Nell’arco della sua ultratrentennale esperienza è giunto a conquistare, con i suoi atleti ben 4 titoli Mondiali ed una medaglia d’argento nella World United Martials Arts, oltre a numerosissimi Titoli Nazionali negli Enti di Promozione Sportiva quali l’Associazione Italiana Cultura e Sport e l’Associazione Centri Sportivi Italiani.
Inoltre URSINO è stato il pioniere in Calabria per l’inserimento di progetti orientati alla scoperta dell’affascinante mondo del karate all’interno delle scuole pubbliche, tant’è che la prima esperienza risale già al 1999 presso l’Istituto Comprensivo di Gioiosa Jonica con il Dirigente Scolastico il Prof. Giovanni PITTARI.
Il metodo di lavoro adottato nella scuola dal Docente URSINO, coadiuvato dalle Insegnanti Domenica Manglaviti e Anna Maria Mittica, si basa essenzialmente sul “Gioco”.
Nel fanciullo questa attività ha connotazioni cognitive molto importanti, ed assume un ruolo determinante nella sua formazione e maturazione globale. Basti pensare che già nel passato si sono interessati al gioco grandi pensatori e scienziati, come un genio universale quale Galileo Galilei, che ne aveva proposto una classificazione.

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 12:14 AM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home