www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Calabria: Duemila posti di lavoro in più

Oltre duemila saranno i lavoratori, donne e uomini, che troveranno occupazione in relazione ai due bandi presentati dall'assessorato al Lavoro ed alla Formazione professionale il quindici dicembre scorso e relativi alle aziende in crisi a agli incentivi di formazione e occupazione. Questo il dato fornito oggi in conferenza stampa dall'assessore Nino De Gaetano che ha parlato di "fatto positivo che consentirà di diminuire di molto il dato di disoccupazione calabrese perché tutti saranno assunti a tempo indeterminato". Per quanto riguarda il bando sulle aziende in crisi i progetti presentati sono stati sedici, tutti ritenuti ammissibili. Le risorse per la copertura finanziaria ammontano a oltre un milione di euro che consentirà di assumere 84 lavoratori di cui 39 donne. Su centoquarantadue progetti presentati per il bando sugli incentivi alla formazione e all'occupazione ne sono stati approvati 107. Il finanziamento ammonta a oltre trentatre milioni di euro; 2.076 i posti di lavoro di cui 1.237 riservati alle donne. "Il primo bando - ha proseguito l'assessore de Gaetano - è nato dall'effettiva esigenza di poter garantire uno sbocco occupazionale a quei lavoratori sotto ammortizzatori sociali dipendenti di aziende che vogliono dotarsi di un nuovo piano di deindustrializzazione e, devo dire, che ci aspettavamo la presentazione di un numero maggiore di progetti . Il secondo si è reso necessario allo scopo di integrare azioni mirate all'occupazione con attività di formazione professionale. In questo caso sono state coinvolte aziende formative accreditate e datori di lavoro che si sono costituiti in Ati per garantire, sia la formazione, che l'inserimento lavorativo con l'incentivo all'occupazione per i disoccupati calabresi". De Gaetano ha, quindi, evidenziato l'alto numero dei posti di lavoro riservati alla donne "in una regione come la Calabria dove c'è il più alto tasso di disoccupazione femminile d'Europa. Un altro dato rilevante - ha dichiarato infine l'assessore De Gaetano - è la fideiussione bancaria che ci consentirà di riottenere il finanziamento erogato nel caso in cui le aziende non rispettano gli accordi. Un aspetto decisivo per mettere fine allo sperpero di denaro pubblico". Il dirigente generale al dipartimento Lavoro Franco Petramala ha sottolineato l'atto politico "condiviso dal Presidente Loiero e dall'intera Giunta di non isolare la formazione dalla creazione di posti di lavoro perché l'obiettivo principale - ha precisato - deve essere quello di produrre lavoro e di regolarizzare quello non regolare".

Nella foto l'assessore alla formazione professionale, Nino De Gaetano

Etichette: ,

postato da Vladimir Ilic Uianov; alle 5:31 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home