www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Pdci Reggio Calabria: "Profonda delusione per l'operato di Bianchi"

Il segretario provinciale uscente dei PdCI Calabresi, Enzo Infantino, nella sua relazione di ieri, parlando del Ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi, si è detto profondamento deluso da un ministro che "ha tradito la fiducia che gli era stata affidata dalla federazione reggina". Per Infantino, "questa affermazione è suffragata da un giudizio diffusissimo, tra i compagni, tanto che il comitato federale all'unanimità ha votato un ordine del giorno di sfiducia politica nei suoi confronti". Il segretario dei Comunisti Italiani reggini ha ricordato che al Ministro "era stato chiesto di concertare, assieme al gruppo dirigente calabrese, le azioni politico-istituzionali che riguardavano la Calabria; gli era stato chiesto dal partito che lo aveva promosso e sostenuto, di effettuare delle scelte di cambiamento nella gestione delle Ferrovie calabro-lucane. Un'esigenza dettata dalla necessità di discontinuità rispetto alla gestione precedente. Il presidente delle ferrovie Scali era stato nominato dal centrodestra. Non era solo la richiesta del partito calabrese, ma quella di tutto il gruppo parlamentare della Camera...in barba alla coerenza, Scali è stato addirittura promosso vice capo di gabinetto del ministro...Bianchi in Calabria non dialoga con i vertici del partito, neanche con i pendolari dello Stretto, con i lavoratori precari. Questa gente protesta con noi. Quale beneficio politico ne abbiamo?" Pronta la risposta della Federazione nazionale che, tramite il responsabile per l'informazione Gianni Montesano, ha commentato il documento di sfiducia della Federazione reggina del Pdci affermando che "fermo restando la piena autonomia delle federazioni, finora l'argomento non è in agenda" e che comunque "saranno valutate le legittime prese di posizione". Nessun commento, invece, nè dal segretario Oliviero Diliberto, impegnato oggi in un congresso regionale, nè dallo stesso Alessandro Bianchi, il quale non è un tesserato del Pdci e fu designato Ministro da Prodi dietro indicazione dello stesso Diliberto quale "tecnico" nell'ambito di una rosa di papabili. Quindi, a rigore, può essere definito d'area ma non organico al Partito dei Comunisti italiani.

Fonte APCOM

Nella foto il Ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi

Etichette: , ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 10:58 AM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home