www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Mallamaci: La sconfitta non è solo di Lamberti

Il risultato elettorale delle amministrative di Reggio Calabria, che ha letteralmente spazzato via il centro sinistra deve portare tutti i soggetti interessati a fare una riflessione seria sulle molteplici cause che hanno portato a un tale risultato disastroso che per le proporzioni assunte, rappresenta una vera Caporetto per i partiti del centro sinistra. Oggi è facile trasferire la responsabilità della sconfitta, come in queste ore stanno facendo alcuni leader dei partiti che sono stati maggiormente penalizzati dall’elettorato, al candidato a Sindaco o a pezzi della coalizione. Le cause sono ben altre e affondano le radici nei cinque anni che hanno preceduto le elezioni del 27 e 28 maggio, con una opposizione blanda e a volte connivente, con l’incapacità di costruire una proposta politica seria e credibile che partisse da un programma condiviso dai partiti dell’Unione, fino a passare ad alcuni aspetti prettamente organizzativi come lo sfaldamento registratosi nelle circoscrizioni che danno l’esatta misura di quale opera si dovrà fare per rifondare il centro sinistra a Reggio. Inoltre la latitanza di alcuni uomini del governo nazionale e regionale hanno dato all’elettorato la consapevolezza che la “partita” a Reggio interessava poco o nulla ai big dell’Unione e gli elettori hanno colto questa indifferenza già nella fase di preparazione delle liste, con una transumanza di capi elettori da una parte all’altra dello schieramento politico. La sconfitta, che merita una attenta e approfondita analisi che verrà fatta a tempo debito, non è solo di Lamberti, ma di tutto il centro sinistra. A Lamberti va dato atto di aver combattuto una battaglia impari,anche se non esente da errori, con grande spirito di servizio,profondendo ogni energia per ribaltare un risultato che era già scritto in partenza. L’Udeur ha conseguito sicuramente un risultato ben al di sotto di quanto ci eravamo prefissati, e al di sotto del dato delle ultime provinciali. La chiave di lettura di questo insuccesso va visto nell’affollamento del centro dello schieramento politico che con un proliferare impressionante di liste civiche ha ridotto spazi per noi importanti e in una difficoltà organizzativa nella predisposizione delle liste con i due congressi celebrati a ridosso della scadenza dei termini di presentazione delle stesse. Ma non consentiamo a nessuno, siano essi politici o giornalisti, di gettare ombre sulla nuova classe dirigente e sul leader del Partito Pasquale Tripodi, che si sono adoperati con entusiasmo, con coerenza, con passione e lealtà, spendendosi con grande impegno in una sfida elettorale resa ancora più difficile dalle defezioni registratisi nel Campanile, se si considera che alla vigilia del voto ben quattro esponenti di primo piano, hanno deciso di migrare verso altri lidi più caldi e sicuri. Chi è rimasto nel partito e si è candidato alle elezioni, lo ha fatto pur sapendo di andare incontro ad una sconfitta per la coalizione, dimostrando con il loro attaccamento una condivisione di un progetto che è partito con il congresso provinciale di marzo e che sicuramente non si esaurirà con la tornata elettorale che ci siamo lasciati alle spalle. I risultati della provincia danno la misura di un partito che continua a crescere, e dimostrano che il dato di Reggio è assolutamente legato a fattori circostanti. Infatti l’Udeur non solo conferma tutti i Sindaci uscenti ma si aggiudica i Municipi di altri 3 importanti centri della Provincia, e eleggendo i propri esponenti nel 90% dei comuni dove si è votato il 27 e 28 maggio.

Comunicato stampa del Segretario Provinciale UDEUR, Paolo Mallamaci (nella foto)

Etichette: ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 9:45 AM,

5 Comments:

At 2:59 PM, Blogger Antonio Candeliere said...

condivido pienamente la tua riflessione!

 
At 9:13 AM, Anonymous Anonimo said...

caro segretario condivido in pieno la tua riflessione. Purtroppo il dott Lamberti ha esagerato un pò in questi anni infatti ha fatto sempre una politica della "critica" e del "questo non va bene" e neanche "quest altro"....e perciò era una partita persa in partenza!!Io sono del parere che un On. Minniti avrebbe vinto con gli stessi voti con cui ha vinto Scopelliti!!

 
At 7:20 PM, Anonymous Anonimo said...

ma io avrei qualche dubbio su entrambi le riflessioni!
dico infatti, che è un bene che ha rivinto scopelliti...forse è la prova che una politica del fare veramente esiste, ed è lontana da quella delle parole e delle frasi fatte, che da tempo segnano la nostra regione, provincia e territorio!chi vi scrive, no è nemmeno di destra, e avrebbe voluto votare pure Lamberti!
Certi, Onorevoli, come si fanno chiamare, cosa hanno fatto per Reggio???o meglio, cosa stanno facendo???
ho i iei dubbi che avrebbero preso gli stessi voti del sindaco Scopelliti, anzi a mio parere, nemmeno avrebbero vinto!la gente è stufa delle parole, delle chiacchiere, per non dire della politica in generale...ed ecco spiegato il 70%del consenso!credo che nessuno possa dire che in 5anni di Governo Scopelliti, non vi sia aperto un cantiere a Reggio, non vi sia stato turismo,iniziative per la Comunità in generale!!!...mentre stiamo assistendo a un fenomeno di stasi di Provincia, e Regione!
perciò non elogio direttamente il Sindaco Scopelliti, perchè si fa promotore di "idee"politiche che non condivido, però posso sperare che vinca sempre la politica "Dei fatti" e non quelle delle poltrone, regalate grazie ad una quanto mai "stupida"legge elettorale!

grazie per l'ascolto
complimenti per il Blog

 
At 9:26 AM, Anonymous Anonimo said...

condivido in pieno il commento dell ultimo "anonimo"!io sono di destra e posso dire che loiero e i suoi amici ci stanno portando allo sbaraglio e alla rovina per tutti noi calabresi!per poi non parlare della provincia praticamente fantasma in tutto e per tutto,mi chiedo e vi chiedo ha senso la provincia a reggio ma calabria, cioè tutti quei politici pagati alla provincia cosa fanno??che iniziative hanno nei loro programmi elettorali??

 
At 2:03 AM, Anonymous Anonimo said...

necessita di verificare:)

 

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home