www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Ammodernamento ss 106: previsti notevoli miglioramenti per la parte montebellese

Montebello Jonico - I lavori di ammodernamento e messa in sicurezza della SS 106 interesseranno anche la parte di tracciato insistente sul territorio montebellese. La notizia si è appresa nel corso della mattinata di ieri quando, presso la sede del compartimento di Reggio Calabria, l’ANAS ha presentato ad amministratori comunali e provinciali il progetto relativo ai lavori che, riguardando il tratto di strada compreso tra i km 6,700 (Reggio Calabria) e 31,600 (Melito di Porto Salvo), coinvolgeranno complessivamente quattro comuni. L’intervento, previsto nell’ambito del Contratto di Programma 2008, è stato frazionato in due stralci: uno, per un importo di circa 15 milioni di euro, già appaltato ed in fase di aggiudicazione provvisoria, e il secondo, per un importo di circa 10 milioni di euro, da appaltare entro la fine del 2008. «L’apertura dei cantieri – secondo quanto affermato dall’ing Laganà, capo compartimento Viabilità Calabria – dovrebbe avvenire già entro il 2009». Gli interventi previsti sull'intera tratta stradale, ed ampliamente illustrati dai progettisti Carlo Pullano, Antonella Pirotta e Domenico Curcio, consistono nel rifacimento della pavimentazione, nel risanamento ed illuminazione delle 5 gallerie esistenti, nella riqualificazione della segnaletica, nel risanamento delle opere murarie ed idrauliche e nell’installazione di reti paramassi. Nello specifico, sul tratto montebellese della Statale Jonica, oltre ai già citati interventi di carattere generale, quali la messa in opera di una pavimentazione antiskid e la sostituzione delle barriere di ponti e manufatti vari, verrà eseguita tutta una serie di importanti interventi puntuali che dovrebbero dare risultati abbastanza rilevanti in un’ottica di miglioramento sia funzionale che delle condizioni di sicurezza dell’attuale tracciato. La prima tranche di lavori, interesserà lo svincolo Saline Sud, per il quale è prevista la riqualificazione delle isole di canalizzazione, e lo svincolo S. Elia dove, oltre all’inibizione delle manovre indirette, è programmata la realizzazione delle corsie di accelerazione e decelerazione e la riqualificazione delle isole di canalizzazione. Interventi ancora più incisivi, invece, quelli inseriti nel secondo stralcio che prevede la messa in sicurezza dell’innesto a “T” con inibizione delle manovre indirette per quanto riguarda lo svincolo delle Officine Grandi Riparazioni e la realizzazione di uno snodo a rotatoria in luogo dell’esistente innesto a “T” per il raccordo di Saline Nord. Intanto – secondo quanto dichiarato dal presidente ANAS Pietro Ciucci - oltre ad innalzare gli standard di sicurezza e di qualità dell’attuale tracciato, «l’ANAS è impegnata a costruire la nuova statale 106 Jonica per la quale abbiamo in corso investimenti per l’importo di 1,5 miliardi di euro».


f.m. (Il Quotidiano della Calabria)

Nell'immagine il progetto del nuovo svincolo di Saline Nord

Etichette: ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 2:21 AM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home