www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Il rumore della paura

E' come voler sentire il battito d'ali d'una farfalla, un'allerta continua, lo sguardo vigile per distinguere uno strano movimento, un passo falso, guardarsi le spalle da stupratori, delinquenti, assassini. Persone, se così si possono definire, che non conoscono la civiltà e la sacralità della vita. Tutti sono potenziali vittime e carnefici in un mondo fragile, dall'equilibrio instabile e senza un briciolo d'umanità. Si vive sopraffatti dalla paura, il sentimento in assoluto più diffuso, che rischia anche di soppiantare l'amore del quale è rimasto ben poco, è evidente che stiamo divenendo incapaci di amare, vincono il rancore, la rabbia e l'intolleranza. L'uomo pensa di potersi sostituire a Dio e poter decidere per gli altri, causando profonde sofferenze. Il male s'impone irruente sul bene. Siamo tutti dotati di una mente pensante e non possiamo subire la prepotenza senza ribellarci, rivendicando i nostri diritti. La violenza è l'arma dei deboli e l'attuale società mette in luce una tangibile ferocia che nasconde la vulnerabilità dell'uomo. Per una maggiore sicurezza, le istituzioni devono immediatamente procedere, senza remore, all'approvazione di provvedimenti rigidi e inflessibili, cercando di superare questo eccessivo garantismo che rovina il mondo intero. Occorre capire che la nostra libertà finisce dove ha inizio quella altrui, per rispettare il prossimo, indipendentemente dal colore della pelle, dalla religione, dalla classe sociale. La Terra ci ospita tutti senza distinzione, siamo noi, infatti, a dividerci nell'infinita sfida di supremazia, per via di un egoismo smisurato che si appropria della nostra volontà e ci rende schiavi delle nostre convinzioni e della necessità di raggiungere i vertici del potere e della ricchezza. Non siamo fantocci o marionette e non possiamo lasciarci soggiogare dal futile, non esiste altra strada alternativa all'umiltà e alla solidarietà per vivere in armonia. Bisogna aspirare a “ un cuore pulito” come titola un libro scritto da Romano Battaglia, una profonda riflessione filosofica e spirituale, un percorso interiore per rinfrancare lo spirito, la nostra linfa vitale.

Claudia Pugliese

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 12:17 AM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home