www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Montebello, proposta popolare per l'attivazione del servizio ADSL nelle aree interne del comune


E' stato costituito nel comune un comitato che ha provveduto a raccogliere centinaia di firme dei cittadini montebellesi, per tentare di dare il servizio ADSL nelle zone interne del territorio di Montebello che sono prive.
Ciò in base all'art. 39 dello Statuto comunale (Proposte), facente parte del Capo I (Istituti di partecipazione e diritti dei cittadini) che così recita:
1. Qualora un numero di elettori del Comune non inferiore a 250 avanzi al Sindaco proposte per l'adozione di atti amministrativi di competenza dell'Ente e tali proposte siano sufficientemente dettagliate in modo da non lasciare dubbi sulla natura dell'atto e del suo contenuto dispositivo, il Sindaco ottenuto il parere dei responsabili dei servizi interessati, trasmette la proposta unitamente ai pareri all'Organo competente ed ai gruppi presenti in Consiglio Comunale entro 30 giorni dal ricevimento.
2. L'Organo competente può sentire i proponenti e deve adottare le sue determinazioni in via formale entro 30 giorni dal ricevimento della proposta.
3. Le determinazioni di cui al comma precedente sono pubblicate negli appositi spazi e sono comunicate formalmente ai primi tre firmatari della proposta.
Vi è stata una grande partecipazione dei cittadini che hanno firmato in massa, contribuendo a raccogliere più di 400 firme.
Ecco, comunque, il comunicato stampa che il Comitato ha diffuso agli organi di informazione:
COMUNICATO STAMPA
Il comitato promotore della "Proposta popolare per l’adozione di atti amministrativi, (ai sensi dell'art. 39 dello Statuto Comunale) tendente a favorire l’attivazione del servizio ADSL nelle zone scoperte del Comune di Montebello Ionico", composto da:
Nicolò Paolo
Crea Giovanni
Macheda Fabio

Premesso che:
La diffusione delle tecnologie informatiche e in particolare dell'accesso alla rete Internet nella società, nel mondo del lavoro e della professioni costituisce uno strumento ormai imprenscindibile per contribuire a garantire ai cittadini significative opportunità di lavoro, studio, informazione, svago, libera manifestazione del proprio pensiero (art. 21 Costituzione), effettiva partecipazione all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese (art. 3 Costituzione) e rappresenta inoltre una risorsa strategica per le imprese per competere in un mercato sempre più globalizzato;

Considerato che:
Nella quasi totalità del territorio del comune di Montebello Jonico (cioè nelle zone interne con la sola esclusione della zona costiera) non esiste una rete ADSL, creandosi una disparità e disuguaglianza tra cittadini dello stesso comune;


Comunica che:
Ha provveduto a raccogliere ed a inviare 433 firme ( ne bastano 250 ai sensi dell'art. 39 dello Statuto comunale per la proposta popolare) al Sindaco del Comune di Montebello Ionico Avv.Loris Nisi e per conoscenza ai tre capigruppo ( Barbaro, Principato, Suraci) unitamente ad una lettera che richiede di mettere all'O.d.g. Del Consiglio Comunale p.v. La proposta di cui sopra e a trasmettere questo O.d.g. all'operatore telefonico competente e a farsi promotore presso le sedi idonee di forme di sollecitazione e pressione e a riferire ai proponenti sull'esito di tali contatti.
Con analoga missiva, è stato richiesto l’interessamento, alla problematica su esposta, del Presidente della Repubblica Italiana Ill.mo Sen. Giorgio Napolitano, di S.E. Il Signor Prefetto di Reggio Calabria Dott. Luigi De Sena, del Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Dott. Corrado Calabrò, del Presidente della Giunta Regionale Dott. Agazio Loiero, del Presidente della Provincia di Reggio Calabria Avv. Giuseppe Morabito, del Presidente della Comunità Montana Versante dello Stretto Dott. Rocco La Valle.
I proponenti tengono a sottolineare come la mancanza del servizio ADSL è una problematica molto sentita nel nostro comune e come l'iniziativa sia stata accolta favorevolmente dall'intera popolazione delle frazioni interessate la quale ha fornito la propria fattiva collaborazione con grande entusiamo e senza riserva alcuna.
IL COMITATO PROMOTORE
Il Comitato fa notare che il Sindaco di Montebello e i rappresentanti dei gruppi consiliari hanno ricevuto la proposta giorno 6 settembre 2006. In tale data sono state pure spedite le missive indirizzate agli organi sovracomunali citati nel comunicato stampa.

Etichette:

postato da Miguel Cervantes; alle 8:52 PM,

2 Comments:

At 7:03 PM, Anonymous Anonimo said...

ciao bernardino..essendo un ingegnere delle telecomunicazioni voei sapere alcune informazioni..io so e sono sicuro che a saline l adsl è arivata da 15 16 mesi..m ail problema è solo per fosato o anche montebello e masella???il lavoro che deve fare telecom pe portare l adsl èun lavoro praticamene di una giornata e non deve fare altro che andare nella centrale e cambiare alcune schede elettroniche e inserirne altre..non deve fare nesun intervento tecnico del tipo scavi sostituzione dei cavi ecc..
non so se montebello masella e fosato sono servite tutte dalla stesa cabina e dopo non so se la cabina è elettromagnetica cioè non potete migrare a wind tele 2 ecc
in questo caso in cui la cabina fosse eletromagnetica o elettromecanica allora il lavoro da fare è un pò + complicato...
la raolta di firme è un primo paso molto importante ma io farei una protesta magari mettere davanti alla cabina cenrale dei manifesti striscioni e chiamre la stampa locale per un articolo sui giornali..così telecom si sente chaimata in causa e forse prenderà provvedimenti..fammi sapere l evolvere della storia magari con un altro post nel blog ok ciao e continua così che sei un grande

 
At 9:14 PM, Blogger Bernardino F.L. Cardenas said...

Ciao a te anonimo e grazie della visita. Essendo pure io del ramo (quasi ing. elettronico)ero al già al corrente che i lavori che telecom dovrebbe svolgere sono di poco conto. Il problema riguarda tutte le frazioni a monte di Saline quindi Masella Montebello Fossato e Tegani. Le cabine sono separate o almeno così è per quella di Fossato. Per Montebello e Masella non ho idea, per quanto riguarda Tegani sembra che la cabina si trovi ad Annà. Sempre per quanto riguarda Fossato la cabina dovrebbe essere nuova, era stata rifatta non meno di 5 anni fa o almeno così dicono quelli che abitano nelle vicinanze, quindi elettromeccanica non è di sicuro. La cosa che più mi preoccupa però è che per quanto ho potuto dedurre io nelle cabine su mensionate sono in uso dei MUX. Per quanto riguarda l'articolo sui giornali, l'iniziativa è stata pubblicizzata sia dalla Tv RTM, sia da Calabria ora. Ora siamo in attesa che il comune convochi il consiglio per deliberare quanto richiesto, qualora gli sforzi già in atto non diano i risultati sperati, non mancheremo di procedere con altre forme di lotta. Cmq la prossima volta che posti lascia un recapito email oppure scrivi direttamente all'indirizzo montebelloblog@email.it così possiamo essere più precisi e più efficenti nell'affrontare la discussione.

 

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home