www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Intervista di Domenico Salvatore all'assessore allo Sport Filippo Calabrò


A volte ritornano. Sul luogo del delitto!
Al giornalista Domenico Salvatore questa volta si concede (giornalisticamente parlando, s'intende) l'assessore allo sport del comune di Montebello Jonico, Filippo Calabrò.
Intervista pubblicata dal Quotidiano della Calabria.
Si inizia con il completamento del cimitero di Masella, borgata di Calabrò.
Salvatore ci dice che non si vedono più cani e gatti scodinzolare per le tombe, nè sentieri sconnessi. Ora tutto è in ordine. L'assessore è soddisfatto. Per decenni il cimitero era in balìa di animali e barbari. Ora ci sono le mura e i cancelli.
Diciamo che la tenuta del cimitero in uno stato normale di fruibilità e di rispetto per la sacralità del luogo, non è un fatto eccezionale, ma appunto normale amministrazione.
Il fatto che quello di Masella si trovava in quello stato pietoso testimonia la bassezza amministrativa delle amministrazioni che si sono succedute a palazzo Piromallo.
Ma non c'è soltanto il cimitero di Masella in stato di degrado. Se guardiamo al cimitero di Fossato, c'è soltanto da piangere. A quando gli interventi dell'amministrazione comunale?
Secondo capitolo dedicato alle scuole. Il plesso che ospita elementari e medie è stato messo a norma. Anche quì ci vengono in mente le scuole di Fossato, frazione più grande di quella di Masella, dove si attende la palestra, dopo le due progettate a Saline quasi in contemporanea.
Salvatore parla poi della soppressione delle Poste a Masella, che ha creato parecchi problemi. L'assessore ci dice che hanno operato parecchi tentativi per il ripristino, ma con risultati pessimi, a quanto abbiamo visto.
Calabrò ha pensato anche ai giovani sportivi di Masella, con la costruzione di un campetto di calcetto. Sentiamo cosa dice l'assessore: purtroppo a causa di un imprevedibile cedimento di una piccola parte del rettangolo, ancora non abbiamo potuto completarlo. Ma abbiamo avviato la macchina per la realizazione di questa importantissima opera.
L'imprevedibile cedimento non era tanto imprevedibile., visto che quel terreno è franoso e lo sanno tutti. E non è una piccola parte come dice l'assessore, ma una parte cospicua, visto che il terreno è tutto cedibile in quell'area (anche la chiesa è a rischio) . Ma quale macchina ha avviato l'assessore? Quì c'è la responsabilità dei progettisti, e di quelli che hanno votato la delibera, per un danno erariale nei confronti dei cittadini di Montebello. Perchè l'assessore ha voluto a tutti i costi il campetto in quel luogo? Non se lo ha chiesto Salvatore, ma è bene che se lo chieda, e lo scriva.
E i danni, per la mancata realizzazione dell'opera, chi li paga? Ancora i cittadini? E i consiglieri di opposizione, cosa fanno? Dormono sempre?
C'è roba per la Corte dei Conti, sul campetto di Masella!
Questo è uno scandalo senza precedenti dell'amministrazione Nisi.
Altro che macchina che si avvia, quà si deve avviare un'inchiesta. Ma chi dei consiglieri ha il coraggio di farlo?

Etichette: ,

postato da Miguel Cervantes; alle 7:52 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home