www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Finalmente il nuovo Rettore

Dopo mesi di confusione, L'Università Mediterranea di Reggio Calabria ha la sua guida. Il nuovo Rettore è il Prof. Massimo Giovannini.
Giovannini ha vinto il ballottaggio col 50,3 dei voti contro il 49,7 del Prof. Rosario Pietropalolo. Ma chi è il Prof. Giovannini? Nato a Roma nel 1945. Laureato in Architettura a Firenze nel 1970.Professore Associato di Disegno nel 1987.Professore Ordinario di Disegno nel 1994.Responsabile dal 1998 del Laboratorio di sintesi finale Città mediterranea.Coordinatore dal 2000 al 2005 del Dottorato di ricerca in Rilievo e rappresentazione dell’architettura mediterranea, sede Reggio Calabria.Direttore, dal 1999 al 2002, del dipartimento di Architettura e Analisi della Città Mediterranea.Preside della Facoltà di Architettura di Reggio Calabria dal 2002.Fa parte del Comitato Direttivo dell’U.I.D. (Unione Italiana per il Disegno) dal 2003.Coordina dal 1999 l’attività di ricerca condotta dalla facoltà di Architettura di Reggio Calabria nell’ambito di una Convenzione sottoscritta con L’Ecole Nationale d’Architecture et d’Urbanisme di Tunisi.


Lo staff del Blog, nel complimentarsi col Magnifico Rettore Giovannini, gli augura una buona e proficua attività.

Etichette:

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 6:08 PM,

1 Comments:

At 12:15 AM, Anonymous passaparola said...

Una testimonianza di Carletto

Quando andai in ambiente universitario alla facoltà di ingegneria con un prototipo del Motore di Schietti e grazie a delle amicizie di alcuni miei parenti mi fu presentato il rettore, non solo ebbi la sensazione che già conoscesse il funzionamento del Motore di Schietti, ma che ne sapessero tanti altri metodi molto più efficienti. Infatti quando comunicai la cosa a Schietti si mise al lavoro ed in pochi giorni mi cominciò a sfornare uno dietro l'altro tanti nuovi metodi per fare motori perpetui tra cui quello che sfrutta la pressione atmosferica, la centrale idroelettrica domestica. Il rettore ridendo e scherzando mi disse amichevolmente di non perdere tempo con queste baggianate e di dedicarmi ad altre cose perchè se anche avessi trovato il modo di farle funzionare nessuno le avrebbe mai messe in produzione e che mi sarei ficcato in un mare di guai.

 

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home