www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Il sogno realizzato di un Italoamericano montebellese.

Antonio Alati (erroneamente trascritto Aloti) immigrò negli USA nel 1913. Al suo arrivo si stabilì a Trenton, Mercer Co., New Jersey. Nel 1914 troviamo la moglie Maria Albano (erroneamente trascritta Albani) e il figlioletto (allora di 5 mesi) Salvatore Alati nella lista dei passeggeri stranieri della nave S.S. Ancona partita da Napoli alla volta di Philadelphia. La destinazione finale dei due era Trenton, NJ dove si stabilirono, assieme al loro congiunto. Ciò risulta anche dal censimento degli abitanti di Trenton, Mercer Co., New Jersey (anno 1920) dove vengono censiti con i loro nomi italiani, ma col cognome cambiato in Aloti. Dal successivo censimento (anno 1930) risulta che i tre cambiarono il loro nomi in Anthony, Mary, and Samuel Alito. Samuel Alito sposò l’italoamericana Rosa Fradusco e da questa unione nacque Samuel Alito Junior che oggi è uno dei nove membri Corte Suprema degli Stati Uniti, il massimo organo giudiziario americano. Nominato lo scorso anno dal presidente George W.Bush, il giudice Alito, ha raddoppiato la pattuglia ‘italiana’ alla Corte Suprema affiancandosi ai più anziano giudice Scalia (di origini siciliane). E’ la prima volta nella storia che la Corte Suprema si ritrova con due italoamericani ed entrambi, partecipando al gala della National Italian American Foundation, non hanno mancato di sottolineare il loro orgoglio di figli di immigrati che sono ascesi a uno dei massimi incarichi pubblici negli Usa. “Non eravamo mai riusciti - ha raccontato il giudice Alito - ad avere un certificato di nascita di mio padre, che ne chiarisse il compleanno. Qualche tempo fa però l’ambasciatore d’Italia Giovanni Castellaneta mi ha fatto gradita sorpresa consegnandomi un certificato su cui c’era scritto che mio padre e’ nato il 22 febbraio 1914 a Montebello Ionico, in provincia di Reggio Calabria”. “Quando i miei nonni vennero qui con mio padre neonato - ha proseguito - non avrebbero mai pensato che un giorno il figlio di quel neonato potesse essere chiamato dal presidente degli Stati Uniti per diventare giudice della Corte Suprema”.
Nella foto il Giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti Samuel Alito Jr.

Etichette:

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 3:49 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home