www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Il sindaco Giovanni Verduci (Motta San Giovanni) accende il metano, il sindaco Nisi (Montebello Jonico) soffia (per accendere la fiammella) invano...

Quando si dice avere un sindaco con gli attributi!!!

Il comune di Motta San Giovanni ha il gas metano!!! Grazie alla tenacia del suo sindaco Giovanni Verduci.

E' stata accesa la prima fiammella per la felicità dei cittadini del territorio mottese, Motta San Giovanni, Lazzaro, San Basilio. Oltre 2300 famiglie potranno usufruire della nuova fonte di energia pulita.

Ma veniamo alla storia del metano introdotto (Motta) e del metano mancato (Montebello Jonico).

Il comune di Motta San Giovanni, all'origine, era inserito, per quanto riguarda la realizzazione del metano, nei comuni del "Bacino 12", cioè quelli dell'Area grecanica, bacino di cui il comune capofila era...Montebello Jonico del sindaco Loris Nisi!

Il sindaco di Motta S.G. Verduci, probabilmente annusando in anticipo l'inefficienza del comune di Montebello riguardo a questa problematica, cosa ha fatto? Semplice, si è staccato dal Bacino 12 e si è collegato con la città di Reggio Calabria, allora governata dal compianto Italo Falcomatà.
Per qualcuno era una scelta avventurosa, ma mai scelta fu più azzeccata!
Il sindaco Falcomatà nel 2001 rassicurò il collega Verduci con queste testuali parole:"Non si preoccupi, sindaco, il metano arriverà a Motta San Giovanni. Può comunicarlo già ai suoi concittadini. Ne sono certo, lavorando insieme taglieremo questo traguardo".

E difatti, il traguardo è stato tagliato.

A Montebello, invece ancora si aspetta e si...spera!!!

A quando l'accensione del metano nel nostro comune???
Chi vivrà, vedrà.....

Etichette: , ,

postato da Miguel Cervantes; alle 7:05 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home