www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



L'ha fatta grossa

L'ha fatta proprio grossa il sindaco di Montebello, Loris Nisi, non presentandosi all'invito per la premiazione di un'alunna del suo comune, vincitrice nel settore poesia a San Giorgio Morgeto.

Ma ecco i fatti: l'alunna Michela Crea, della classe media 1 E dell'Istituto comprensivo di Montebello (lo stesso del comune del Sindaco Nisi) vince il concorso nazionale "25 aprile, pagine della nostra storia", categoria poesia, con "La liberta".


La poesia ricorda l'orrore dei campi di concentramento e merita il 1° premio.

Il nostro sindaco è invitato alla premiazione a San Giorgio Morgeto, insieme alla Direttrice Didattica delle scuole.

Una grande soddisfazione per il nostro territorio, per la nostra scuola e per i nostri alunni e genitori.

La premiazione si è svolta sabato 21 aprile, la ragazza è stata premiata con tutti gli onori, ma il nostro sindaco e la nostra direttrice non si sono fatti vedere.

Sono stati latitanti (come i criminali) in quella gioiosa giornata per non rappresentare il nostro comune e la nostra scuola. Le loro sedie sono rimaste vuote, come la loro coscienza istituzionale.

Una bella vergogna che però non ha vanificato la struggente poesia di Michela, che ha ricordato con i suoi versi la giornata del 25 aprile, quella della nostra liberazione.

Non solo quindi, il sindaco e la direttrice non hanno partecipato ad una semplice premiazione, ma hanno infangato anche il significato storico che quella premiazione e quel concorso testimoniavano.

Infatti (come al solito) nulla che ricordasse l'anniversario del 25 aprile è stato indetto nel nostro comune. Meno male che ci ha pensato la ragazzina, da cui il signor sindaco e la signora direttrice hanno molto da imparare... a quanto sembra.

Quindi, cari lettori, la nostra Resistenza ancora ha da cominciare, perchè a tutt'oggi non sono stati cacciati gli invasori delle istituzioni, e delle coscienze.

Il nostro comune deve essere ancora liberato....

Quindi RESISTERE, RESISTERE, RESISTERE...è ancora il nostro motto di allora (25 aprile 1945)!!!

Etichette:

postato da Miguel Cervantes; alle 10:46 AM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home