www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



KICK JITSU, Naimo dell’Olympia Club Bianco conquista il titolo italiano.

Si è disputato a Livorno, domenica 1° Giugno, presso La Bastia il 30° Campionato Italiano di Kick-Jistu, Submission e lotta a terra, organizzato dalla World Ju-Jitsu Federation, presieduta dal Presidente Nazionale M° Maurizio SILVESTRI. In occasione del trentennale la gara si è arricchita di altre specialità, grazie alla collaborazione con il settore tradizionale della Iaksa e della Wtka. Numerosissimi gli atleti giunti in Toscana in rappresentanza delle varie società italiane. La Calabria è stata ben rappresentata dagli atleti reggini dell’Olympia Club Bianco diretta dal Prof. Salvatore Romeo, infatti gli atleti reggini anche quest’anno si sono posti in luce per la loro tecnica, per l’innata carica agonistica e soprattutto in uno sport da combattimento per la loro lealtà e rispetto per l’avversario.

Si sono sopratutto distinti il 17enne Roberto Seminara nella categoria Kg. 65 che pur assaporando il podio, ha molto da recriminare non essendo riuscito nei momenti cruciali ad imporre il proprio ritmo e sfoggiare le variegate tecniche che ha nel proprio repertorio; mentre il 18enne Antonio Naimo, per la categoria Kg. 70, dopo essere salito sul podio dei vincitori per ben 2 volte giungendo terzo sia nella specialità Kick-jitsu, sia nella Lotta a Terra, palesando una grinta dirompente è riuscito finalmente a conquistare l’oro aggiudicandosi la finale per il primo posto nella Submission (lotta libera). La palestra calabrese OLYMPIA CLUB di Bianco (RC) diretta dal Prof. Salvatore ROMEO, per la settima volta consecutiva, conquista il Titolo Italiano. Gli atleti calabresi con non poca fatica, e dopo estenuanti combattimenti alternati da un susseguirsi di alti e bassi, alla fine conquistano il titolo italiano imponendosi sui fortissimi atleti del nord, i quali avendo conosciuto già per gli anni scorsi la fama dei nostri atleti hanno condotto una gara meno spavalda, ponendosi sulla difensiva nel tentativo di sfruttare con occasioni di rimessa, diversamente da altri incontri disputati con gli atleti delle altre società sportive intervenute da tutt’Italia.

Naimo e Seminara, si sono posti all’attenzione, grazie allo scrupoloso e durissimo allenamento quasi spartano tenuto in palestra in questi mesi e alla tecnica perfetta, ricevendo i complimenti dal Presidente Nazionale della “World Ju-Jitsu Federation” Maurizio Silvestri, il quale ha tenuto a sottolineare il merito ed il sacrificio di questi atleti e del loro Maestro che ogni anno riescono a vincere con non poche difficoltà almeno un prestigioso titolo italiano, evidenziando che nessuna altra società d’Italia detiene questo record all’interno della Federazione.

Un plauso è andato anche al prof. Salvatore Romeo da parte del responsabile nazionale arbitri M° Fabio Fontanella di Brescia, non solo come Direttore Tecnico della squadra calabrese di Bianco, ma soprattutto come Arbitro Nazionale, infatti Romeo ha arbitrato per ben otto ore consecutive incontri sui diversi quadrati allestiti per la manifestazione, dimostrando aldilà della grande resistenza fisica, l’alta professionalità e soprattutto la sua giusta imparzialità e correttezza verso gli atleti da lui arbitrati, facendo sì che si che alla fine riscuotesse il loro rispetto, in un crescente tripudio di applausi.

Comunicato Stampa Carmelo Regolo

Nella foto il Maestro Silvestri assieme al Prof. Romeo, il trionfo di Naimo

Etichette: , ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 3:50 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home