www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Montebello, il Consiglio Comunale contro il taglio dei fondi ex Fintecna

L’ultimo consiglio comunale, convocato dal sindaco Nisi a Montebello Jonico, prevedeva solo due punti all’ordine del giorno. L’adunanza, riunitasi giorno 11 giugno presso l'aula consiliare di via Portovegno, era chiamata a valutare le iniziative e le proposte dei Presidenti delle cinque province calabresi in merito al D.L. n. 93/08 che stabilisce il taglio dei fondi ex Fintecna per finanziare l’abolizione dell’ICI sulla prima casa, e una convenzione, da stipulare con Provincia e Prefettura, per la gestione associata di una Stazione Unica Appaltante. In merito al primo punto, tutti i consiglieri, hanno votato all’unanimità una delibera, che nei prossimi giorni verrà trasmessa al presidente della Giunta Provinciale reggina, dove comunicano che il Consiglio Comunale di Montebello Jonico, pur ritenendo condivisibile l’abolizione dell’ICI sulla prima casa, considera iniquo far ricadere il peso finanziario di tale esenzione esclusivamente su regioni, già di per se svantaggiate, come Calabria e Sicilia. Rinviato, invece, il secondo punto all’ordine del giorno. Anche da quest’ultima seduta consiliare, quindi, nessuna novità riguardo alle due tematiche che da mesi attendono di essere trattate: le motivazioni delle dimissioni dell’ormai ex Vice Sindaco Avv. Carmelo Romeo e la discussione riguardante le bollette pazze per acquedotto, fognatura e depurazione richiesta, ai sensi dell’art. 39 dello Statuto Comunale, con una petizione popolare firmata da circa 400 elettori del comune.

Fabio L. Macheda (www.strill.it)

Nella foto la casa comunale del comune di Montebello Jonico

Etichette: ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 11:58 AM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home