www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Un successo per "Esplorando Fossato e dintorni"

"Esplorando Fossato e dintorni", il libro interamente dedicato al piccolo centro aspromontano di Fossato Jonico, è stato presentato al pubblico nella splendida cornice del piazzale di Palazzo Piromallo. La pubblicazione, edita dall'associazione culturale "I Fossatesi nel Mondo", riassume tutte le tappe del progetto "Ri-ambientiamoci: amare ed esplorare l'ambiente" che ha visto protagonisti gli studenti e gli insegnanti della scuola primaria e secondaria di Fossato Jonico. L'opera di ricerca condotta dai ragazzi mira a far conoscere le tradizioni e le bellezze paesaggistiche, storiche ed ambientali di Fossato Jonico e del suo hinterland. Abilmente ordinati per capitoli, nel volume ricco di documentazione fotografica e storica e di testimonianze degli anziani del luogo, sono elencati e descritti tutti i luoghi d'interesse e le tradizioni di questo territorio poco conosciuto, ma dalla natura incontaminata e ricco di storia e tradizione. Al convegno di presentazione del libro, davanti ad un pubblico numeroso ed interessato fra il quale erano presenti numerose personalità del mondo della scuola, della politica e della cultura, hanno relazionato: il Sig. Mimmo Pellicanò (Presidente dell'Associazione "I Fossatesi nel Mondo"), il Prof. Salvatore Dieni (insigne grecista), la Prof.ssa Nella Tripodi (natia di Fossato e studiosa di storia locale), l'Ins. Melina Stellittano (Referente del progetto "Ri-ambientiamoci"), l'Avv. Francesco Praticò (Dirigente Scolastico del Circolo didattico di Bova Marina), l'Ins. Domenico Aquilino ( docente del progetto "Ri-ambientiamoci"), la Prof.ssa Angela Misiano (Resp. del laboratorio di Astronomia del Liceo Scintifico L. Da Vinci), il Prof. Antonino Sansalone (Segretario Generale Cisl Scuola). Dopo il convegno, abilmente moderato dal Prof. Antonino Franco, il pubblico si è intrattenuto davanti ad un ricco buffet accompagnato da un sottofondo di musica popolare. Numerosi ed unanimi sono stati gli apprezzamenti rivolti all'opera che si ripromette di essere punto di partenza per la valorizzazione di un territorio da molto tempo sottovalutato ed abbandonato a se stesso.

Fabio L. Macheda (www.strill.it)

Etichette: ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 4:08 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home