www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Rito bizantino per la messa della "Presentazione"

Montebello Jonico – Messa in rito greco bizantino alla protopapale del piccolo centro preaspromontano. Fortemente voluta dall’autorevole storico Luigi Sclapari, la funzione religiosa, tenutasi nella mattinata del 21 u.s., ha destato l’interesse di numerosi abitanti dell’antico borgo che hanno presenziato alla particolare celebrazione, per la Presentazione di Maria Santissima al Tempio, con partecipazione e trasporto. Tale festa dell’oriente bizantino, importata nell’occidente latino, ebbe alterna fortuna e raggiunse la massima importanza nell’ottocento quando, in seguito ad una richiesta di Ferdinando II, monarca del Regno delle Due Sicilie, il Pontefice Pio IX la elevò a festa di seconda classe. Infatti, secondo una ricerca condotta dallo stesso Prof. Sclapari sul “Giornale degli atti dell’Intendenza della Prima Calabria Ulteriore”, il 19 gennaio del 1850 «il Santo Padre pienamente inerendo ai religiosi voti di Sua Maestà il Re Nostro Signore si è degnato di elevare a festa di doppio precetto (civile e religioso nda) in tutta la estensione dei suoi Reali Domini quella della Presentazione di Maria Vergine al Tempio, la quale si celebra ogni anno nel dì 21 novembre». L’antichissimo rito, persosi con la graduale latinizzazione del territorio montebellese e ripristinato undici anni addietro grazie all’interessamento dello studioso montebellese e alla disponibilità dell’allora Parroco Don Cosimo Latella, è stato poi proseguito negli anni dal compianto Parroco Don Pietro Polimeni ed oggi rappresenta un grande e raro evento religioso che rievoca il periodo storico in cui, anche nelle chiese montebellesi, era in voga il rito bizantino. La manifestazione odierna è stata celebrata da Padre Ivan Pitra e Padre Lyllbomyr Sitko dell’Eparcato di Lungro (CS), retto dall’Eparca Monsignor Ercole Lupinacci. Da segnalare inoltre la presenza dello stimato storiografo Domenico Minuto che, seguendo passo passo tutti i momenti cruciali della cerimonia e fornendo delucidazioni sullo svolgimento della stessa, ha permesso ai presenti di seguire agevolmente l’articolato rituale della liturgia.

Fabio Macheda

Etichette: ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 9:58 AM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home