www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Feraudo chiede chiarezza a Scopelliti

«La lotta ai patrimoni illeciti continua a dare ottimi risultati e l'arresto dell'imprenditore Gioacchino Campolo ne è una dimostrazione. Quelli che adesso continuano a preoccupare sono i rapporti stretti tra la malavita e la politica calabrese». Sono queste le parole con cui Maurizio Feraudo, presidente del gruppo Italia dei Valori in Consiglio regionale, ha commentato la notizia dell'arresto del re dei videopoker. «Il sindaco di Reggio - ha continuato Feraudo - secondo un'indagine del Sole 24 ore, è risultato uno dei primi cittadini più attivi e a lui si devono tanti cambiamenti in positivo della città di Reggio. Ciò rende orgogliosi i cittadini di Reggio Calabria, ma è altrettanto vero che Scopelliti dovrebbe chiarire meglio questa faccenda legata a uno degli immobili sequestrati a Campolo, ossia l'ex teatro Margherita, dove è stata ubicata la segreteria politica dello stesso Scopelliti durante le ultime elezioni amministrative». «Ritengo che Giuseppe Scopelliti - ha concluso l'esponente regionale di Italia dei Valori - debba questa trasparenza ai suoi concittadini, a tutti coloro che lo hanno eletto. Se le cronache non mentono, e quindi se è vero che stia amministrando con serietà, polso fermo e senso dello Stato, lottando contro la mafia e per la legalità, allora è giusto che chiarisca pubblicamente e ovviamente nelle sedi opportune la sua posizione. Da parte di noi altri c'è la fiducia più completa nell'attività dei magistrati e degli investigatori, che sicuramente continueranno a lavorare su questa linea e faranno luce su questo fenomeno preoccupante rappresentato dall'intreccio tra malavita e politica. E' giusto che i nodi vengano al pettine e che tutta la verità venga alla luce».
Nella foto Maurizio Feraudo, presidente del gruppo Italia dei Valori in Consiglio regionale

Etichette: , , ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 10:15 AM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home