www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Ancora frane. Sfiorata la tragedia sulla S.Elia - Fossato

Montebello Jonico – Sulla strada provinciale S. Elia – Fossato frane e smottamenti continuano a verificarsi senza sosta. La montagna, rimasta profondamente segnata per i cedimenti causati dalle forti piogge dei giorni scorsi, seguita a sgretolarsi inesorabilmente sotto il peso dell’acqua che ne ha impregnato il terreno. L’ultimo movimento franoso, in ordine di tempo, è stato registrato nella prima mattinata di venerdì 13 febbraio, quando due massi di notevoli dimensioni, distaccandosi improvvisamente dai fianchi della montagna che costeggia il tracciato della provinciale, sono andati a finire sull’asfalto rischiando di colpire un mezzo del trasporto scolastico che, col suo carico di giovani vite, percorreva l’arteria stradale. Al momento in cui è si è verificato l’evento franoso, la strada in questione, unica via di collegamento mare – monti ad attraversare interamente il comune grecanico, era parecchio trafficata e, oltre ai veicoli del trasporto scolastico, risultava transitata da pendolari, corriere e numerosi mezzi commerciali che la percorrevano per raggiungere Fossato, popolosa frazione collinare dove ogni venerdì si tiene un mercato rionale molto frequentato. Se oggi non stiamo qui a descrivere l’ennesimo dramma umano causato dal grave stato di dissesto idrogeologico in cui versa l’intero territorio calabrese, quindi, lo si deve, oltre che all’indulgenza del fato sempre generoso con chi fino ad ora si è trovato a percorrere questa pericolosissima strada, anche alla rapidità di riflessi del signor Giovanni Secondini, autista dello scuolabus che, avvertita la situazione di pericolo, è riuscito a schivare i massi allontanandosi prontamente dalla zona a rischio. Nessun danno a persone pertanto, ma solo un grande spavento che comunque non ha impedito ai ragazzi di partecipare normalmente alle attività scolastiche. L’assessore comunale all’ambiente, Antonino Cilea, non appena saputo dell’accaduto ha tenuto ad informarsi personalmente sulla reale gravità della situazione ed ha espresso forte sollievo nell’apprendere che fortunatamente lo smottamento non aveva coinvolto mezzi e persone. Sul posto è prontamente intervenuta una squadra di operai provinciali che però, vista la scarsità di mezzi assegnati, non ha potuto fare altro che segnalare la situazione di pericolo. I disagi alla circolazione sono perdurati fino alla tarda mattinata quando, dopo l’intervento della ditta a cui è assegnata la manutenzione del tratto stradale, i detriti sono stati rimossi è la situazione, pur nella sua ormai consolidata precarietà, è tornata alla normalità.

Fabio Macheda (Il Quotidiano della Calabria)

Etichette: ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 10:51 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home