www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Fossato Jonico ha celebrato la Patrona Maria SS. del Buon Consiglio


Come ogni anno, da antica tradizione, nel giorno dell’8 settembre, Fossato Jonico ha celebrato la Patrona del paese, la Madonna del Buon Consiglio, con festeggiamenti religiosi e civili.
Il quadro della Vergine, pregevole opera d’arte di maniera collocata al centro dell’altare maggiore, è stato portato in processione nel pomeriggio per le vie del paese con in testa il Parroco Don Carmelo Perrello e le autorità civili, per raggiungere ogni via, ogni vicolo, e accogliere le preghiere e le devozioni dei fedeli; per le vie principali e le viuzze ha ricevuto offerte in denaro e preghiere di grazia per gli ammalati; ha fatto ritorno nella chiesa dittereale a tarda sera, dopo alcune ore di processione. La Madonna è stata accolta, come da consuetudine, da un lungo applauso della popolazione e dal grido di “Viva Maria!”.
Del meraviglioso dipinto ( che si vede in foto) non conosciamo l’autore. Secondo il Frangipane sarebbe di scuola settecentesca calabrese; ma la critica prevalente invece lo attribuisce ad un seguace del Gaggini. Purtroppo, per un restauro abusivo, la firma dell’autore è rimasta coperta e dovrà intervenire la moderna tecnologia per decifrarne la scritta.
Il quadro della Vergine ripropone il racconto della tradizione, che lo vuole venuto da Scutari (Albania), portato dagli Angeli, mentre sorvola il mare Adriatico, e atteso a Genazzano (Roma) dalla Beata Petruccia, mentre sull’altra sponda, alcuni fedeli albanesi piangono la sua dipartita.
L’immagine del quadro custodito nella chiesa fossatese è una copia assai fedele dell’originale che si trova nel paese di Genazzano.
Il Santuario di Genazzano, dove la Madonna del Buon Consiglio apparve prodigiosamente il 25 aprile 1467, viene considerato anche Santuario del popolo albanese. Numerosi pellegrini, infatti, vengono dall’Albania a pregare la “loro Madonna”, così come fece parecchie volte l’albanese Madre Teresa di Calcutta, l’ultima il 10 giugno 1993.
La devozione del popolo fossatese alla Madonna del Buon Consiglio è antica e perdura nel tempo. Fossato Jonico è un paese ricco di uliveti e il raccolto delle olive si potrae fino a giugno-luglio. La Madonna del Buon Consiglio è Patrona, quindi, delle raccoglitrici d’olive e dei “trappetari”, accudenti all’accensione periodica della “lumera” (lampada) devozionale. Così, per tutto il periodo della raccolta, nei frantoi e nelle case si tiene acceso un lume ad olio dinanzi alla venerata immagine.

Etichette: ,

postato da Miguel Cervantes; alle 5:57 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home