www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Canone di depurazione, risparmio e energetico e bilancio per il Consiglio Comunale

Montebello Jonico - Svolgimento tranquillo per il Consiglio Comunale tenutosi oggi nell’aula di via Portovegno. I cinque punti, inseriti all’ordine del giorno dal sindaco Loris Nisi, sono passati tutti senza particolari difficoltà. Unico colpo di scena, ad inizio lavori, quando il primo cittadino ha annunciato che l’amministrazione comunale ha preso contatti con l’Avv. Mario La Bella, responsabile provinciale del Codacons, per avviare la costituzione di un tavolo di concertazione in cui discutere degli sgravi relativi al canone di depurazione e fognatura presupposti da una sentenza della Corte Costituzionale. Potrebbe così chiudersi la controversia che, nata alcuni mesi addietro e seguita dai comitati civici “Leone Sgrò” e “I Tartassati” unitamente alle associazioni “I Fossatesi nel Mondo”, Codacons e SPI – CGIL, oggi vede il comune ed i cittadini di Montebello Jonico contrapposti in una doppia disputa giuridica davanti al Giudice di Pace e alla Commissione Tributaria Provinciale. Sulla vicenda è intervenuto anche il consigliere di minoranza Ugo Suraci. L’esponente dell’opposizione ha sottolineato che la sentenza della Corte Suprema ha dichiarato illegittime le norme che, interpretate in maniera errata dall’amministrazione, hanno portato allo scontro tra cittadini e comune ed ha manifestato che, conseguentemente all’annuncio dato dal sindaco Nisi, rinuncerà a presentare un’interrogazione per sollecitare i provvedimenti del caso. L’adunanza è poi proseguita passando alla trattazione degli altri argomenti previsti in agenda. Il primo punto ad essere trattato riguardava la «ratifica della deliberazione della Giunta Comunale n. 76 del 08.10.2008, avente ad oggetto la variazione in via d’urgenza al bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2008» e riguardante la produzione di iniziative nel campo del risparmio energetico e del contenimento dell’inquinamento luminoso. I consiglieri si sono poi concentrati sull’assestamento generale del bilancio di previsione e successivamente sull’approvazione del parziale utilizzo dell’avanzo di amministrazione 2007 resosi necessario per sopperire ad un debito di circa 21mila euro derivante da varie parcelle per prestazioni di carattere legale. E’ stata poi la volta del riconoscimento di un debito fuori bilancio. L’ultimo punto discusso ha riguardato l’approvazione della convenzione per l’affidamento del servizio di tesoreria comunale che, stando alle dichiarazioni di Giuseppe Ceravolo, responsabile dell’ufficio economato, dovrebbe prevedere molte agevolazioni per i dipendenti.

Fabio Macheda

Etichette:

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 2:37 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home