www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



CapolavORO delle azzurrine del volley

La grinta di Simona Gioli, una delle migliori in campo, la giocatrice ex Medinex RC Volley
i festeggiamenti della premiazione

LODZ (Polonia) 4 ottobre 2009 -

Storico bis europeo per le ragazze di Barbolini dopo il trionfo del 2007: Piccinini e compagne trionfano senza perdere un set e chiudono il torneo imbattute

Grande Italia, grandissima Italia. Le azzurre di Massimo Barbolini vincono il secondo Europeo di fila: dopo una strisca di 8 vittorie consecutive nel 2007, Lo Bianco e compagne infilano un altro torneo senza macchie. Otto successi consecutivi e due soli set lasciati alle avversarie. In tribuna assieme allo stato maggiore della federazione anche Lello Pagnozzi, in rappresentanza del Coni, a festeggiare una delle pochissime soddisfazioni degli sport di squadra italiani in questa stagione.


LA PARTITA — L’Italia parte con il sestetto consueto. È una battaglia di nervi, fino al 14 pari quando le azzurre mettono il turbo, limitano gli errori e forzando la battuta costringono le ragazze di Selinger a scoprirsi. La Gioli è la stessa del giorno prima e dalle sue parti della rete non passa molto. In due minuti l’equilibrio si rompe. Il tecnico olandese chiama timeout a ripetizione, ma non riesce ad arginare l’onda azzurra. Cambio di campo e nuovo scenario: la battuta olandese fa disastri nella ricezione azzurra e i palloni che Lo Bianco deve smistare sono più scontati. Muro-difesa arancione scavano il solco fra le due squadre (10-5). Il primo punto di Aguero in attacco arriva solo sull’11-6 del secondo set e questo la dice lunga sulle difficoltà che incontrano le azzurre. Ma punto dopo punto l’Italia si rimette in carreggiata: sa gestire la sua sofferenza e torna a respirare. Un punto alla volta le azzurre tornano in pista.

IL TRIONFO — Adesso ci credono: l’Olanda sente il fiato sul collo e fatica a restare lucida. Le azzurre (Gioli è ancora mattatrice) dilagano: le arancioni si spengono un po’ alla volta. L’inizio del terzo set è da incubo, ma solo per l’Olanda che vacilla subito in ricezione, mentre l’Italia raccoglie qualsiasi cosa in difesa. Flier e socie iniziano a forzare e sbagliano di più. L’Italia gioca a memoria e sbaglia pochissimo: non c’è più tensione sulla faccia delle ragazze azzurre, ma solo sorrisi. Il secondo Europeo è sempre più vicino, dopo l’anno nero dell’Olimpiade, torna l’azzurro sul cielo delle schiacciate femminili.

Italia-Olanda 3-0 (25-16, 25-19, 25-20)

Etichette: , , ,

postato da Ricardo N. Dos Santos; alle 10:53 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home