www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



L'Estate dei fossatesi nel mondo: una manifestazione da incorniciare

Conclusa la lunga maratona dell'agosto fossatese
Si è conclusa a Fossato Ionico la manifestazione estiva “Agosto fossatese”, organizzata dall’associazione culturale “I Fossatesi nel mondo”, dal 1° al 27 agosto.
E’ stato un “agosto fossatese” da incorniciare: quasi un mese di iniziative che hanno trovato l’entusiasmo e l’approvazione del pubblico.
L’associazione culturale fossatese, attenta alle problematiche del territorio, ha proposto alla popolazione un sano divertimento, inserito nell’ottica di promuovere la nostra cultura e le nostre tradizioni, i nostri siti archeologici, storici e naturalistici, e i prodotti gastronomici e artigianali locali.
Così i cittadini hanno potuto ammirare spettacoli musicali di musica etnica con i “Kalavrìa”, di musica folk (“Gruppo Città di Motta San Giovanni”, “Palea Ghenea”, “Raduno degli organetti”, “Gli zampognari di Cardeto”), di musica leggera e lirica con il tenore Paolo Federico in concerto, di musica per i giovani con le “serate discoteca” in piazza, e l’esibizione di giovani promesse canore con il XIV Festival degli Ulivi.
Inserite nel programma hanno preso il via da Fossato Ionico il XXII Festival Internazionale del Folclore organizzato dal gruppo “I Peddaroti” presenti con gruppi della Croazia e della Turchia, ed il 5° Festival dei Greci di Calabria, “O Nostos”, con l’esibizione del gruppo “ Megali Ellada”.
E’ stata riproposta con successo l’escursione alle “Grotte della Lamia” con pic-nic all’aria aperta in zona Lungia al ritorno.
Non sono mancati i giochi tradizionali che, oltre alla riscoperta di come ci si divertiva un tempo, servono a socializzare, in un mondo che va verso l’individualismo più sfrenato: così sono stati moltissimi, uomini e donne, bambini e anziani, a partecipare ai diversi giochi: “tiro alla fune”, “bandierina”, “corsa con i circoli”, “salto con la corda”, “brigghia”, “rumbola”, “carè”, “rottura delle pentole”, “corsa con gli asini”, “albero della cuccagna”, “corsa con i sacchi”, “tiro con la fionda”, gara di ‘cciappi”.
Si sono svolte inoltre la gara di briscola a squadre per gli appassionati del gioco di carte, e la gara di tiro al bersaglio fisso, per gli amanti del fucile.
Il secondo Raduno dei fossatesi nel mondo, previsto per il 10 agosto di ogni anno, ha visto il rientro dall’estero di centinaia di paesani che si sono ritrovati dopo tanti anni, ancora insieme al paese natìo.
E’ stata ripristinata dai “Fossatesi nel mondo” la tradizionale processione della “Madonna del Leandro” del 15 agosto, con partenza da Motta San Giovanni e arrivo ai piani di San Luca, rione fossatese, così come avveniva un tempo.
Il piazzale del Castello Piromallo ha fatto da cornice alla “Sagra dell’olio e dei prodotti tipici e artigianali locali”, con degustazione completamente gratuita.
Tra un divertimento e l’altro, c’è stato spazio anche per la solidarietà: presente in piazza Municipio l’Emoteca dell’associazione dei donatori di sangue “Adspem” che ha ricevuto numerose donazioni; inoltre l’associazione, tramite la vendita del sapone fatto in casa da massaie fossatesi, ha destinato un contributo di oltre 2500 euro all’ospedale “San Raffaele” di Milano per la ricerca sul diabete.
I momenti culturali hanno avuto luogo in piazza Municipio, con l’esibizione della Compagnia Teatrale “Annà in scena” e nella “Villa Tripodi” con il convegno sulle “influenze linguistiche nel dialetto fossatese”. Quest’ultimo con relazioni del prof. Filippo Violi e Luigi Sclapari che, dopo varie ricerche, ha proposto una nuova ipotesi sull’origine del nome “Montebello”, che potrebbe derivare dalla lingua araba.
E’ stato riproposto il film “Il Brigante di Tacca del Lupo” con Amedeo Nazzari e Cosette Greco, girato a Prastarà di Montebello e a Pentedattilo, per promuovere il turismo cinematografico nella nostra zona.
Presentato un dvd sul rione Fossatello, “porta di Fossato”, con foto antiche ed immagini attuali, e il libro “Esplorando Fossato e dintorni” che sono andati a ruba.
L’associazione “I Fossatesi nel mondo” ringrazia tutti quanti hanno partecipato, sotto qualsiasi forma, alla riuscita dell’”agosto fossatese” e dà appuntamento al prossimo anno.
(Nella foto un momento della serata dedicata al raduno degli organetti)

Etichette: , , , ,

postato da Miguel Cervantes; alle 12:26 AM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home