www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Rischio idrogeologico 246 mila euro per Masella

Anche il comune di Montebello Jonico figura tra quelli interessati dall'importante schema d'accordo sottoscritto, nei giorni scorsi, tra la provincia di Reggio Calabria e alcuni comuni del reggino. La convenzione, stipulata alla presenza del sindaco di Montebello Loris Maria Nisi, del presidente della provincia Giuseppe Morabito e del dirigente provinciale del settore Domenico Cuzzola e già approvata dalla Giunta Provinciale, riguarda la riduzione del rischio idrogeologico in località Masella. Lo stanziamento, previsto per la borgata montebellese, è pari ad un importo di 246.500 euro destinati ai lavori di consolidamento dell’abitato e ripristino della topologia del terreno circostante la chiesa “SS Cosma e Damiano”. Il problema del dissesto idrogeologico nella borgata montebellese assume contorni particolarmente rilevanti, oltre che per aver interessato la chiesa e le aree circostanti, anche per il fatto di essersi verificato in prossimità della strada provinciale S. Elia - Fossato, principale arteria di comunicazione che collega la frazione marina di Saline a Montebello e al popoloso centro preaspromontano di Fossato Jonico. Il primo cittadino di Montebello, dopo la stipula della convenzione, ha ringraziato il presidente Morabito per l'attenzione prestata al territorio montebellese. Dell’importante finanziamento, ottenuto dal comune di Montebello, si era interessato il consigliere Antonino Romeo. Al termine dell'importante incontro il Presidente Morabito ha dichiarato:« Nonostante l’esiguità dei trasferimenti finanziari da parte della Regione, si è voluto dare la priorità alle situazioni più a rischio, privilegiando le istanze dei comuni e assicurando loro interventi tempestivi». «Le convenzioni sottoscritte – ha continuato Morabito - hanno come fine quello di porre in sicurezza luoghi importanti per la vita delle comunità locali, e sono la testimonianza che, senza eccessivi clamori ma con serietà ed oculatezza, si può lavorare guardando alle necessità del territorio e in raccordo con le amministrazioni locali».

Fabio Macheda (www.strill.it)

Etichette: ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 8:58 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home