www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Rai 3 Ambiente Italia a Saline con l'assessore regionale all'ambiente Silvio Greco

L'assessore Greco: il polo fotovoltaico a Saline sarà un punto di riferimento nazionale per le energie alternative
La trasmissione di Rai tre "Ambiente Italia" fa visita al porto di Saline per parlare del polo industriale fallito e delle nuove ipotesi di sviluppo.
Erano presenti l'assessore all'ambiente della Regione Calabria, Silvio Greco, il presidente di Legambiente Calabria Nuccio Barillà, il sindaco di Montebello Jonico Loris Nisi e le associazioni del territorio.
E' stata ripercorsa la storia del fallimento industriale dei siti di Saline della Liquichimica prima e dell'Ogr poi, volute dal famoso "pacchetto Colombo" dal nome del Presidente del Consiglio che assegnò le industrie a Reggio Calabria, dopo la perdita del capoluogo di regione.
Sul sito dell'Ogr la Regione Calabria ha stipulato un protocolo di intesa con "Api Nuova Energia" per la realizzazione di un polo fotovoltaico.
Sul sito dell'ex Liquichimica la società svizzera Sei vuole costruire una centrale a carbone osteggiata dalle istituzioni e dalle associazioni del territorio.
L'assessore Greco ha detto che ci sono milioni di euro pronti per il fotovoltaico, che è un punto di partenza e un riferimento nazionale per le energie rinnovabili.
Anche i soldi per rimettere a nuovo il porto sono pronti.
Il problema è che debbono arrivare, speriamo al più presto e che non si perdono per strada.
Il sindaco di Montebello Loris Nisi è intervenuto dicendo che "il nostro lavoro è finalizzato a produrre progetti compatibili con il territorio".
Il problema è quali progetti il sindaco Nisi ha presentato, nei 10 anni che è stato primo cittadino, sull'area di Saline e soprattuto quanti e quali finanziamenti è stato capace di far arrivare.
La risposta la possono vedere tutti guardando lo stato in cui versano le aree dell'ex Liquichimica, del Pantano, dell'Ogr, del porto di S.Elia.
Il problema è che bisogna passare dalla fase delle parole e dei proclami, a quella dei fatti concreti.
E per fare questo è necessario che, a gestire la "Cosa pubblica", ci siano persone con gli "attributi".
(Nella foto si riconoscono l'assessore regionale Silvio Greco, Loris Nisi e Nuccio Barillà)

Etichette: , , , , , , , ,

postato da Miguel Cervantes; alle 10:04 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home