www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Le associazioni dell'Area del Basso Ionio esaminano il protocollo d'intesa tra Regione Calabria ed Api Energia su Saline

Si è svolto a Saline presso i locali del bar Royal, l’incontro delle associazioni del Basso Jonio per esaminare la situazione sull’area dell’ex sito della Liquichimica alla luce del protocollo d’intesa tra l’Api Energia e la Regione Calabria.
Secondo questo atto ci sarebbero 500 milioni di investimenti con 1000 posti di lavoro per la costruzione di una filiera di strumenti per l’energia alternativa, quali pannelli fotovoltaici, celle di silicio ecc. nei siti di Crotone, Lamezia e Saline.
Alla riunione delle associazioni, arricchita per la prima volta dalla presenza di Domenico Foti, presidente del Comitato “Vedere chiaro”, ha partecipato anche il sindaco di Montebello Loris Nisi e l’assessore all’ambiente Antonino Cilea.
Il sindaco ha detto che ogni produzione industriale comporta inquinamento e non bisogna dire sempre no. Poi ha affermato che il sito di cui si parla riguarda solo l’area dell’Ogr.
Foti di “Vedere chiaro” mette in guardia se il protocollo d’intesa è una bufala elettorale oppure è un fatto concreto, vista la fine che hanno fatto molti protocolli d’intesa. Poi ha criticato il presidente del consiglio regionale Bova che aveva promesso 50 milioni per il porto di S.Elia di Saline. Quei soldi dove sono finiti?
Mimmo Pellicanò dei “Fossatesi nel mondo” mette in risalto che le associazioni non sono pregiudizialmente per il NO, ma debbono vedere e toccare con mano i progetti e poi magari esprimere dei SI.
Meduri della Nemesis ha affermato che bisogna conoscere il progetto per poi valutare ed esprimere giudizi.
Carmelo Nucera di “Apodiafazzi” afferma che l’energia è un bene prezioso anche se la Calabria lo ha in abbondanza, perché diventerebbe un bene da scambiare. Il progetto dell’Api è diverso da quello della Sei e va sostenuto.
Tino Praticò di “Eureka” rinnova la richiesta al coordinamento delle associazioni ad invitare i progettisti e i politici a discutere dei progetti per Saline.
L’assessore Cilea fa sapere che l’assessore all’ambiente della Regione, Greco ha dato la sua disponibilità a venire a Saline per discutere con l’amministrazione e in tal caso inviterà le associazioni.
A conclusione, il coordinamento delle Associazioni, rispetto a quanto emerso dalla stampa sul protocollo d'intesa tra Regione Calabria e Api Energia, invita i sottoscrittori dello stesso a fornire maggiori informazioni su ipotesi che si andranno a concretizzare nell'area delle OGR. Qualunque sviluppo dell'area non può prescindere dal consenso informato e partecipato delle popolazioni e delle istituzioni locali.
(Nella foto un momento della riunione)


Etichette: , , , , ,

postato da Miguel Cervantes; alle 10:08 PM,

1 Comments:

At 11:15 PM, Anonymous Anonimo said...

Se sono rose fioriranno!Non credo a queste promesse sono discussioni elettoralistiche saline sarà sempre un aborto della cattiva politica improvvisata e ricca di utopie.

 

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home