www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Elezioni comunali di Motta San Giovanni, l'ingegnere Paolo Laganà conquista il comune

Ancora un vincitore della frazione di Motta

Paolo Laganà, 51 anni, ingegnere, ex assessore provinciale, è il nuovo sindaco del comune di Motta San Giovanni.
Ha vinto con la lista “Intesa per Motta” con il 49, 1 % , pari a 2160 voti.
La lista del sindaco uscente Giovanni Verduci, capitanata da Santo Crea e denominata “Insieme per il futuro”, ha raccolto il 35,5 % con voti 1565.
Al terzo posto la lista “Nuovi orizzonti” di Vincenzo Mallamaci, fermatasi al 15,3 %, con voti 674.
Ha detto dopo la vittoria il nuovo sindaco di Motta: “Dedico questa vittoria a tutto il paese di Motta, che in ogni posto, in ogni località, ha voluto dare un segno di cambiamento. Spero di poter essere consequenziale con le cose che, io personalmente, e in tutta la squadra abbiamo sempre detto in sede di campagna elettorale”.
E in effetti la vittoria di Laganà è stata netta in 6 delle 7 sezioni elettorali (Due a Motta centro, San Basilio, due a Lazzaro centro, Sant’Elia di Lazzaro), ad eccezione di Serro Valanidi, dove ha prevalso la lista di Santo Crea.
I votanti sono stati 4488, pari al 79, 24 %.
Entrano in consiglio comunale, quindi, 12 consiglieri della lista vincente “Intesa per Motta” e cioè: il sindaco Paolo Laganà; Campolo Rocco (253); Verduci Antonino (238); Pedà Fortunato (210); Benedetto Giuseppe (157); Gattuso Giovanni (151); Paviglianiti Paolo (146); De Stefano Gildo e Verduci Policarpio (141); Tripodi Ezio Maria (140); Gattuso Gianni (130); Cenereri Francesco (95).
Per la lista “Insieme per il futuro” entrano 4 consiglieri: il candidato a sindaco Santo Crea; Giovanni Verduci (266); Gullì Francesco (154) e Ambrogio Santo (126).
Mentre per la lista “Nuovi Orizzonti” entra in consiglio soltanto il candidato a sindaco Vincenzo Mallamaci.
Il vento del rinnovamento ha colpito Motta San Giovanni. Il Popolo ha voluto cambiare, non confermando il delfino dell'ex sindaco Giovanni Verduci, sindaco di Motta per 10 anni consecutivi. Non ci sarà continuità all’operato dell’amministrazione Verduci.
Molti consiglieri sono nuovi di zecca, e molti sono giovani. Un vento di cambiamento che però, ha una sua riconferma e linearità: il sindaco è sempre della frazione di Motta San Giovanni.
L’ex sindaco Giovanni Verduci, infatti, è di Motta, mentre il suo delfino, Santo Crea, ex vice sindaco ed assessore ai lavori pubblici, è di Lazzaro.
Questa analisi “geografica” per determinare la scelta del sindaco da parte dei mottesi è attendibile? Molti giurano di sì, che cioè il fatto che un candidato sia di Motta o di Lazzaro conta, eccome!
Le dichiarazioni di Santo Crea dopo il voto: “Prendiamo atto del voto dell’elettorato mottese e auguriamo al nuovo sindaco Laganà di fare tutto quello che è possibile per il bene del comune di Motta”. E l’ex assessore al Bilancio e Tributi, Vincenzo Mallamaci: “Esprimo un augurio sincero al nuovo sindaco, sperando che porti nel territorio il cambiamento giusto di cui ha sempre parlato in sede di campagna elettorale. Paolo Laganà dovrà dare attenzione alle fasce deboli del nostro comune. Il gruppo Nuovi orizzonti sarà vigile e attento su tutto ciò che riguarda il regolamento comunale e del consiglio, offrendo impegno e collaborazione alla nuova amministrazione”.
Il più votato tra i candidati è stato l’ex sindaco Verduci con 266 preferenze. Nella lista del sindaco vincente primeggia Rocco Campolo con 253 preferenze, secondo eletto in assoluto. Campolo, nelle elezioni di 5 anni fa, era con la lista del sindaco Verduci. Quindi, sempre vincente, anche se cambia il vento o la bufera arriva dopo la quiete!
Il consigliere più giovane è Policarpio Verduci, 24 anni, alla sua prima esperienza politica, e anch’egli nella lista vincente.
Nel nuovo consiglio di Motta non ci saranno presenze femminili. Ci è andata vicina Borrello Antonella (lista “Insieme per il futuro” di Santo Crea), ma non ha ottenuto il traguardo per appena 11 voti.

(Nella foto, panorama di Motta San Giovanni)

Etichette: , ,

postato da Miguel Cervantes; alle 11:13 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home