www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Il Presidente Loiero in visita agli imprenditori calabresi in Canada

L’imprenditore tipo di origine italiana in Canada viene dalla Calabria, è giunto qui e metà degli anni Cinquanta, ha fondato la sua impresa venti anni dopo, ha incentrato la produzione in tutto ciò che riguarda la casa, ha poco più di sessanta dipendenti e un fatturato annuo di circa 9,3 milioni di dollari, qualcosa come 6 milioni di euro. E’ questo il dato di riferimento che il presidente della Regione Calabria Agazio Loiero si è trovato davanti nei suoi incontri con le rappresentanze istituzionali e del mondo dell’emigrazione italiana, in base ai risultati di un censimento effettuato da Marketing Research Communications. Soprattutto nella provincia dell’Ontario, uno stato vasto cinque volte l’Italia dove vivono quasi settecentomila italiani di cui 150 mila calabresi, esiste una comunità fortemente integrata che, ha spiegato a Loiero il sottosegretario del governo locale Mario Sergio, consultore della Regione Calabria e tra i “maggiorenti” locali della collettività calabrese, può rappresentare, anzi intende rappresentare, l’elemento trainante di una nuova politica di attenzione versi gli emigrati, i quali possono restituire molto alla terra d’origine.
Per il presidente della Regione Calabria che ha avuto il suo “caldo battesimo”, come l’ha definito, con l’emigrazione calabrese in Canada che ieri sera in suo onore ha organizzato una cena a cui hanno preso parte quasi cinquecento persone, bisogna ora lavorare intensamente per “rafforzare i valori identitari, evitare l’indebolimento delle associazioni di calabresi che le prime generazioni di emigrati, quelli del periodo più struggente avevano esaltato, attivare una politica che guardi ai calabresi di seconda e di terza generazioni; stabilire relazioni più strette e più proficue e fare in modo che questo mondo che ha radici culturali in Calabria, possa collaborare concretamente allo sviluppo della terra d’origine”.
E’ stata una giornata ricca di incontri proficui quella di Loiero a Toronto. Prima una visita di cortesia al console generale d’Italia Gianni Bardini che lo ha accolto nella sua residenza e ha assicurato ogni assistenza alle eventuali iniziative del governo calabrese sul territorio canadese e della stessa comunità, quindi un lungo filo diretto a Radio Chin, la radio italiana dell’Ontario, con una intervista a tutto campo condotta da Italo Luce, consultore della Regione, e ancora una visita al “Corriere Canadese”, il quotidiano in lingua italiana del Canada fondato da Daniel Iannuzzi. Qui Loiero è stato accolto dalla presidente del gruppo editoriale Lori Abbitan e dalla direttrice Paola Bernardini e ha potuto apprezzare qualità e quantità dei prodotti informativi messi a disposizione non solo della collettività italiana. Successivamente Loiero ha avuto un incontro con i rappresentanti di Enit, della Camera di Commercio Italiana, dell’Ice e di altre istituzioni private, come la Confederazione degli imprenditori italiani nel Mondo e Tim Canada.
In serata la “full immersion” con i calabresi dell’Ontario e i loro leader (con Mario Sergio c’erano, ItaloLuci, Basilio Policastro, Saverio Schipani, Mimmo Sisca e numerosi presidenti di associazioni), presente anche una delegazione del Quebec con la consultrice Filomena Alati e l’esperto Arturo Tridico, editore e direttore del mensile “La Voce” che proprio nei giorni scorsi ha festeggiato i 25 anni di vita.
“Sento che qualcosa cambierà”, ha detto Mario Sergio nel saluto a Loiero. E il presidente ha replicato: “Dobbiamo lavorare per aprire un capitolo nuovo nelle relazioni culturali, nel turismo e negli affari. Voi emigrati in Canada siete una forza notevole di cui la Calabria può avvantaggiarsi”.

Comunicato stampa Regione Calabria

Nell'immagine Agazio Loiero, Governatore della Regione Calabria

Etichette: , , ,

postato da Bernardino F.L. Cardenas; alle 10:07 AM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home