www.montebelloblognwes.com - Tutto quello che accade a Montebello Ionico e ... molto altro ancora.

 



Reggina-Siena 0-1: è un Granillo stregato


Il Siena passa a Reggio Calabria 1-0 e chi vince di solito ha ragione ma stavolta non è proprio così. Alla Reggina il rammarico per una prestazione tutto cuore in una gara fortemente condizionata dall'espulsione di Lucarelli dopo solo 20 minuti di gioco e fin a quel momento assolutamente sotto controllo. Nonostante l'episodio sfavorevole è stata sempre la squadra amaranto a fare la partita con gli ospiti incapaci di creare una sola palla gol degna di questo nome e con lo stesso Cozza che si fa ipnotizzare da un super Campagnolo. Invece al primo angolo ospite e con la squadra in nove contro undici si subisce la beffa di testa, una rete che pesantissima risulterà decisiva. Vano l'assalto di una Reggina che non concretizza le numerosissime situazioni di pericolo create all'interno dell'area avversaria ma purtroppo mai finalizzate. Una sconfitta che brucia ma che non può frenare la corsa di un gruppo davvero unico, contro l'Inter sarà ancora più dura ma le imprese per questa Reggina non sono impossibili.


ecco il tabellino partita:


Reggina: Campagnolo, Lanzaro, Lucarelli, Aronica, Mesto, Tedesco, Tognozzi (39' st Amerini), Modesto (24' st Vigiani), Foggia (42' st Nielsen), Amoruso, Bianchi All. Mazzarri

Siena:Manninger, Bertotto, Rossi (38' st Alberto), Portanova, Molinaro, Gastaldello, Brevi, Galloppa (13' st Vergassola), Antonini, Cozza (16' st Frick), Corvia All. Beretta

Arbitro: Sig. Morganti

Rete: pt 46' Bertotto

Ammoniti: Bertotto (S), Portanova (S), Rossi (S), Antonini (S), Vergassola (S)Espulsi: Lucarelli (R), Corvia (S)



il punto sul campionato:

Si fa sempre più intensa ed emozionante la lotta per evitare la retrocessione. Anche la trentesima giornata, infatti, ha offerto importanti risultati in chiave salvezza con molte conferme e qualche interessante sorpresa. Partiamo dalla sfida tra Cagliari e Messina, vero e proprio spareggio, conclusosi con il successo dei sardi. Gli uomini di Giampaolo, infatti, negli ultimi turni erano scivolati pericolosamente nelle zone basse della classifica, ma già nel primo tempo hanno messo in cassaforte i tre punti grazie alle reti di Biondini e Budel, lasciando i giallorossi di Cavasin al terzultimo posto della graduatoria. Pareggio (1-1), invece, per la Sampdoria, bloccata dal Chievo bravo a riequilibrare subito il match dopo la prodezza del solito Quagliarella mentre torna al successo il Livorno del nuovo tecnico Orsi che, dopo l’iniziale svantaggio, travolge il Catania con una tripletta di Lucarelli e un gran gol di Fiore. Pesante sconfitta esterna anche per l’Ascoli di Sonetti, battuto per 4-1 sul campo del sempre più sorprendete Empoli, ora al quinto posto davanti al Milan. Battuta d’arresto anche per il Parma, uscito sconfitto per 2-0 da San Siro dove l’Inter, con i gol di Maxwell e Crespo, continua la serie positiva di risultati e aumenta a 20 le lunghezze di vantaggio sulla Roma, bloccata sull’1-1 dal Milan nell’anticipo di sabato. Al terzo posto in classifica, si conferma la Lazio, vittoriosa (4-2) anche ad Udine grazie ad un sempre più decisivo Rocchi autore di due assist e un gol (quattordicesimo centro stagionale per lui) mentre finisce senza reti la sfida di Torino tra granata e Palermo.
in foto il momento dell'esplulsione di Lucarelli

Etichette: , ,

postato da Ricardo N. Dos Santos; alle 11:14 PM,

0 Comments:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home